Evento e programma

Fainas de Ichinadu, ecco l'Autunno in Barbagia 2018 di Orotelli

Il weekend del 24 e 25 novembre 2018 a Orotelli, nella provincia di Nuoro, approda la nuova edizione dell'Autunno in Barbagia, la manifestazione nata per promuovere il territorio barbaricino mettendo in luce le sue ricchezze e le sue peculiarità, con un programma ricco di eventi e appuntamenti imperdibili

Sabato 24 e Domenica 25 novembre 2018 continuano gli Appuntamenti con la manifestazione di Autunno in Barbagia 2018, la kermesse nata per promuovere il territorio barbaricino con l’intento di mettere in risalto quelle che sono le tradizioni millenarie di questo cuore verde della Sardegna.

Per il prossimo weekend l’appuntamento sarà a Orotelli, una cittadina sarda in provincia di Nuoro, rinomata per essere uno dei Borghi autentici d’Italia, che gelosamente custodisce la tradizione della maschera dei Thurpos, figura tipica del carnevale sprovvista di maschera lignea, assai tipica nelle altre presenti nei carnevali barbaricini. I Thurpos, infatti, si aggirano per il paese di Orotelli a volto scoperto, annerito dalla cenere di sughero che è stato bruciato durante la fase di vestizione. Un’usanza tipica di questa terra, ancora oggi ricordate in occasione di feste folkloristiche.

Fainas de Ichinadu 2018: il programma di Autunno in Barbagia a Orotelli

Sabato 24 novembre 2018

  • ore 9,00: inaugurazione delle domos lungo le vie del paese. Centro polivalente Pintus – proiezione permanente di foto e filmati delle edizioni precedenti, delle cortes e delle attività svolte, esposizioni di costumi e maschere tipici a cura della pro loco;
  • ore 10,30 – Centro polivalente Pintus – Presentazione del libro: "Maura l’indovina di Orotelli, streghe nella Sardegna del ‘700", un prezioso documento inedito e una storia realmente accaduta, dalla polvere d’archivio riemerge una vicenda giudiziaria e umana che ci racconta un tesoro di credenze e devozioni trasmesse per secoli, mai scritte;
  • ore 11,00: Sala consiliare – Inaugurazione e apertura della mostra: "Mostra fotografica permanente del "carnevale orotellese” e antiche foto di Orotelli"; Casa Cannas – Sa domo e su pane: riproposizione della procedura della panificazione secondo la tradizione orotellese, con degustazione de su "pane lentu”; Domos lungo le vie del paese – Riproposizione della lavorazione e successiva degustazione de "su pistiddu”, de "sa sapa” e di altri dolci tipici orotellesi, della pasta e dei salumi locali; Sede gruppo folk Sos Thurpos – Mostra fotografica ed esposizione di oggetti della tradizione orotellese; Casa Corda in piazza Sant’Antonio – Esposizione dei costumi tradizionali e degli oggetti della tradizione orotellese, con riproposizione di momenti di vita quotidiana a cura del gruppo folk Orotelli; Piazza su Palu – Riproposizione dell’antico rito della ferratura dei cavalli; Domos lungo le vie del paese – Riproposizione delle lavorazioni artigianali dei prodotti tipici in legno e sughero, intarsi, prodotti vestiari, piante officinali tipiche della zona; 
  • In serata – Piazza su Palu – Balli in piazza con il gruppo folk e l’organetto di Davide Ledda.

Domenica, 25 novembre 2018:

  • ore 9,00: Centro storico – Apertura domos; Sala consiliare – Apertura della mostra: "Mostra fotografica permanente del "carnevale orotellese” e antiche foto di Orotelli"; Casa Cannas – Sa domo e su pane: riproposizione della procedura della panificazione secondo la tradizione orotellese, con degustazione de su "pane lentu”; Domos lungo le vie del paese – Riproposizione della lavorazione e successiva degustazione de "su pistiddu”, de "sa sapa” e di altri dolci tipici orotellesi, della pasta e dei salumi locali; Sede gruppo folk Sos Thurpos – Mostra fotografica ed esposizione di oggetti della tradizione orotellese; Casa Corda in piazza Sant’Antonio – Esposizione dei costumi tradizionali e degli oggetti della tradizione orotellese, con riproposizione di momenti di vita quotidiana a cura del gruppo folk Orotelli; Piazza su Palu – Riproposizione dell’antico rito della ferratura dei cavalli; Domos lungo le vie del paese – Riproposizione delle lavorazioni artigianali dei prodotti tipici in legno e sughero, intarsi, prodotti vestiari, piante officinali tipiche della zona;
  • ore 15,30 – Piazza Sant’Antonio – Vestizione de "sos Thurpos”;
  • ore 16,00 – Piazza Sant’Antonio – Uscita e sfilata de "sos Thurpos” per le vie del centro storico;
  • In serata – Piazza su Palu – Balli in piazza con il gruppo folk e l’organetto di Davide Ledda;

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.